La tecnologia inverter nel condizionatore

La tecnologia inverter nel condizionatore

23 Luglio, 2018 0 Di Game Over

Nel condizionatore la tecnologia inverter è quel sistema che consente di passare da una gamma di potenza da un massimo a un minimo, e questo senza che vi sia bisogno di accensioni e spegnimenti manuali, ovvero quello che invece è richiesto nei condizionatori non inverter.

Condizionatore inverter: come funziona

Il sistema è molto semplice, siamo di fronte ad un dispositivo che raffredda l’ambiente in maniera rapida, e lo fa sfruttando completamente tutta la sua potenza. La cosa importante è che lo fa in modo molto ben congeniato, infatti, una volta raggiunta la temperatura impostata, il condizionatore inverter rallenta i giri e comincia a funzionare al minimo della potenza, consumando meno energia ma mantenendo costante la temperatura richiesta.

Cosa molto importante, non spreca energia nell’atto di fermarsi e ripartire, rimanendo sempre costantemente su un consumo base, al fine di garantire il massimo comfort e contemporaneamente un minimo dispendio energetico. Parliamo di qualcosa come un 30 percento complessivo di risparmio, grazie alle varie funzioni di autoregolazione che possiede un condizionatore con la tecnologia inverter.

Condizionatore a tecnologia modulante

Il condizionatore inverter è dotato di quella che viene definita tecnologia modulante, in pratica il loro intero funzionamento è legato a una centralina elettronica. C’è un compressore che è adibito alla produzione di aria fredda (nel caso sia a pompa di calore anche di aria calda), che è legato ad un sistema elettronico progettato e studiato perché calcoli in autonomia quanta potenza erogare affinché si arrivi alla temperatura desiderata.

Tale sistema in pratica modula la risposta del compressore, e lo fa sulla base quello che è il fabbisogno di freddo dell’ambiente in cui è installato il condizionatore inverter. Diversamente da quello che fanno i condizionatori tradizionali, quello inverter eroga una minore o maggiore potenza sulla base di quelle che sono le necessità del momento.

Avendo chiarito quello che è il funzionamento di un condizionatore inverter, si evince che tale prodotto prima eroga una potenza massima al fine di raggiungere la temperatura richiesta, dopodiché comincia a diminuire fino a rimanere ad una potenza stabile necessaria a mantenere la temperatura richiesta e raggiunta all’interno dell’ambiente.